AUTUNNO

Tempo di lettura stimato in: < 1 minuto

L’autunno ha il sapore adolescente delle partite selvagge a calcio, ai giardini pubblici, con qualsiasi tempo. Ci si dava appuntamento il giorno prima e se mancava qualcuno lo si andava a cercare a casa.

Era divertimento vero, sano, semplice.

Ci si prendeva in giro, ma senza umiliare. Tutti sempre pronti a difendere il più debole, non a isolarlo e lasciarlo solo.

I miei autunni adolescenti hanno il sapore di nomi e cognomi che non ho dimenticato, di soprannomi, di risate su un muretto, delle ragazze che giocavano con noi e non passavano il tempo a contare quanti follower avevano sui loro profili Facebook o Instagram. Ragazze vere, autentiche, semplici.

Questi autunni sono preistoria per gli adolescenti di adesso, tutti presi a gestire la loro immagine, convinti che per esistere bisogna per forza contare quanti like si ricevono, che perdono momenti con amici reali che non torneranno più.

 

 

Voto:
Voto Lettori:
[Totale: 1 Average: 5]
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.