RESET

Tempo di lettura stimato in: 2 minuti
E se tutto ciò che ci circonda non fosse reale?
Buona lettura.

RESET

Erik osservava il tramonto bagnare il cielo e la terra del suo rosso infuocato. Pensò a quanto l’essere umano fosse fortunato ad avere un così bello spettacolo tutti i giorni.

All’improvviso il sole divenne accecante e tutto iniziò a disintegrarsi davanti ai suoi occhi.

***

«Merda!» sbraitò Luca nel suo inglese dall’accento italiano.

«È successo di nuovo?» chiese David provando compassione per il collega.

«Sì, ora mi tocca ricominciare tutto».

«Pazienza, ci pagano per questo.» David si versò un po’ di caffè nella tazza a forma di razzo che si portava dietro fin da bambino.

«Cazzo, mi affeziono a questi esseri io. Sto lì a guardare come amano, come affrontano i problemi che alcune volte creo loro e come muoiono. Magari pensano che io sia un dio».

«Non hanno idea della tua esistenza».

«Sì, ma hanno creato delle religioni pensando a me».

«A che anno sono arrivati questa volta?».

«Duemilaventiquattro».

«Beh, c’è stato un miglioramento. Cosa hai cambiato in questo caso?».

«Ho fatto in modo che venticinque anni prima il presidente della Russia fosse un altro.» Luca digitava rapidamente dei comandi sulla tastiera del terminale.

«E com’è finita?».

«Olocausto nucleare mondiale; boom, estinti».

«Ok, ricomincia e modifica altri parametri. È importante ottenere una stima più realistica possibile, saranno in gioco moltissime vite nei prossimi anni».

Il silenzio divenne improvvisamente pesante, Luca non picchiava più sui tasti, stava fissando il display da ventotto pollici quasi fosse trasparente. Poi inspirò aria avidamente e la liberò in silenzio.

«E se anche noi fossimo un esperimento?» scattò in piedi «Uno stupido cazzo di esperimento!» gridò infine.

David guardò il soffitto e poi le sue mani, pensò a sua moglie e suo figlio e scosse la testa con lentezza.

«Sono sicuro che non sia così».

Voto:
Voto Lettori:
[Totale: 1 Average: 4]
Social Likes
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    16
    Shares

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.